Whether 'tis nobler in the mind to suffer DISINTOSSICATEVI, Ciao Francesco, ma è uno scherzo? Quante meraviglie può vivere l’essere umano, poi però ce la sofferenza, tragedia, cattiveria, ignoranza, due volte ignoranza. infatti «possiede molti sensi» (cui corrispondono altrettanti sensi di non e.) in quanto sostanza, qualità, quantità, ossia in base alle ‘categorie’ secondo le quali può essere predicato (1089 a 7-14), come anche secondo la potenza e l’atto o secondo il falso, i quali, a loro volta, non possono essere ricondotti al non e. La battuta viene pronunciata dal principe Amleto all'inizio del monologo che apre la prima scena del terzo atto della tragedia. The undiscovere'd country, from whose bourn Essere o non essere, questo è il problema: se sia più nobile d'animo sopportare gli oltraggi, i sassi e i dardi dell'iniqua fortuna, o prender l'armi contro un mare di triboli e combattendo disperderli. And makes us rather bear those ills we have E anch’io ho spesso la sensazione di essere in un grande “test “ di cui non conosco le regole … Ma questo mi toglierebbe la possibilità di vivere, di respirare per poi ……………….. Quel monologo è scritto magnificamente, potente, ricco. Il ritorno al Padre è la cessazione dello spazio e del tempo e di tutte le illusioni di questa vita assolutamente malvagia. Il teschio è sbagliato ma simboleggia il non essere, Essere o non essere. Th'oppressor's wrong, the proud man's contumely, Amleto si strugge non sapendo scegliere tra l’agire e il non agire e presenta due posizioni filosofiche: da un lato un’attitudine stoica, che gli suggerirebbe di sopportare tutto il male e le sfortune che gli capitano, e dall’altra la scelta, vista quasi come salvifica, del suicidio, che metterebbe fine a tutte le sue sofferenze. Qual è il traguardo: la pace o la vittoria? visto che la vita e’ azione nn agire equivale ad escludere a priori ogni bene e la possibilita’ che questo bene possa esistere,il bene ed il male sono negli occhi di chi lo giudica,il nn essere sarebbe la negazione assoluta del mutamento,della trasformazione e dato che la vita è queste cose,drasticamente si potrebbe dire la negazione anche di questa. Essere, o non essere, tale è il problema. With this regard their currents turn awry Il non essere è la morte filosofica, il distacco dalla vita , il Nirvana: uscire dalla precaria condizione esistenziale, con consapevolezza. visto che il mondo va avanti non essere sarebbe come nelle elezioni scheda bianca,pensando di non aver colpa perche’ non si ha votato,ma abbiamo solo fatto sceglere agli altri,non siamo sfuggiti dalla nostra colpa. Essere o non essere, questo è il problema: se sia più nobile d’animo sopportare gli oltraggi, i sassi e i dardi dell’iniqua fortuna, o prender l’armi contro un mare di triboli e combattendo disperderli. Io considero il mondo per quello che è: un palcoscenico dove ognuno deve recitare la sua parte. Una lotta che coinvolge tutti, che ci costringe a combattere contro i nostri stessi familiari. Ciò che non è, il nulla. Than fly to others that we know not of? Poi aggiungerei che visto che hai messo su Ofelia fra l´essere o non essere,combattere per me o per gli altri,io magari mi darei alla pazzia con annesso suicidio,ma credendo in buona parte al fato sicuramente non riuscirei alla fine a scegliere la mia sorte,perció mi lascio condurre da quello che il destino ha per me in serbo. E quindi sopportare la sofferenza e le ingiustizie della vita terrena, per la speranza di una pace ultraterrena. Il monologo più incisivo della storia non sarebbe potuto rimanere fuori da questo cammino. Ecco, quindi, che la morte rappresenta l’unica via di uscita, l’unica salvezza, ma affrontarla comporta coraggio, perché significa sfidare l’ignoto e le proprie paure. Oppure rimanere in balia del dubbio, tra l’essere e il non essere, tra la vita e la morte, tra l’azione e l’immobilità. The fair Ophelia! È una delle frasi più celebri della letteratura di tutti i tempi, ed è stata oggetto di numerosi studi e diverse interpretazioni. Un caro saluto, Sempre interessantissimo ciò che scrivi!!! nn scegliere sara’ far scegliere all’altro come tu cambierai,dato che tutte le scelte portano ad un cambiamento per quello che hai scelto e per te. Is sicklied o'er with the pale cast of thought, Essere o non essere, questo è il problema: se sia più nobile d’animo sopportare gli oltraggi, i sassi e i dardi dell’iniqua fortuna, o prender l’armi contro un mare di triboli e combattendo disperderli. Essere presenti è il primo passo, ma se ci siamo con un nome fake, se non interagiamo, se non diventiamo veramente “esseri sociali” è come se non ci fossimo. Comunque lo ammetto, l’immagine aveva una pura funzione estetica…, La cosa del teschio è veramente sbagliatissima, accade atti e atti dopo! Le qualità o le condizioni possono essere permanenti o temporanee. Bel blog…un pò di cultura ci vuole proprio. To sleep, perchance to dream—ay, there's the rub: Bisogna coltivare la forza dell’anima per affrontare le sfide che il fato pone di fronte, o per conquistare una condizione di stabile atarassia? @Mysterytrain: grazie Qual è la vera nobiltà: l’imperturbabilità dell’animo o il coraggio di lottare per la giustizia? Essere, o non essere, è questo il dilemma. Complimenti per il tuo blog! Abbandoniamoci al divenire, si mettano da parte le sante menzogne e si diventi finalmente interpreti e protagonisti della nostra vita, dopo questa esperienza non vi è nulla; sperando di non doverla ripetere per l’eternità. posso sempre riuscire a ridurre la quantita’ di uno o dell’altro. Ci hanno portato in questa vita senza nemmeno averci concesso la possibilità di opzione. Si tratta del più celebre monologo di William Shakespeare, e probabilmente della scena più celebre nella storia del teatro mondiale. When we have shuffled off this mortal coil, La sola salvezza è al di fuori della biologia. But that the dread of something after death, @incantevole_follia: non cultura fine a se stessa, ma quella utile alla formazione mentale-spirituale Il problema è che se so che per ogni bene c’è anche un male, allora agire bene e non agire si equivalgono. That flesh is heir to: 'tis a consummation Amleto non ha nulla in mano quando si interroga se sia meglio essere o non essere. E a quel punto siamo in balia degli eventi,non possiamo più evitare i mali, perché abbiamo già accettato anche i beni. Ciò che non è, il nulla. L’e. Prima ti faccio i complimenti per questo splendido blog curato,per questo viaggio raffinato e complesso. Il significato del Nirvana: "Essere o non essere" Il significato letterale del Nirvana è un’immagine molto affascinante: “spegnere soffiando”. Win or lose, I wanted to be in charge of my own destiny , and not be misled or casually represented by hired attorneys. Come quando si soffia sulla fiamma di una candela per spegnerla, e la fiamma si estingue. The heart-ache and the thousand natural shocks @Antares: il mio è cercare la conoscenza… La scelta, la possibilità di farne una, arriva soltanto dopo. Ma la nostra vita è trattenuta da un filo invisibile: la speranza di una vita dopo la morte fisica. No traveller returns, puzzles the will, L’annullamento che conduce all’abbandono dell’esistenza per raggiungere l’allontanamento dalla condizione terrena e l’indifferenza nei confronti della vita stessa. Who would fardels bear, Un vero dilemma. With a bare bodkin? Preso dalla foga dell'ex teatrante, ho pensato bene di annoiarvi con la mia personalissima interpretazione del celeberrimo monologo per eccellenza. Essere o non essere e' il dubbio di Amleto mentre medita sulla vita e sulla morte, tra l'essere (vivi) e il non essere. Teoria Universale o analisi del particolare? Nel descriverla egli non accenna mai a fatti positivi o felici, ma solo a disgrazie. Come quando si soffia sulla fiamma di una candela per spegnerla, e la fiamma si estingue. Penso che, in maniera estremamente sintetica e probabilmente riduttiva, sia questo il senso del non essere filosofico, tipico di alcune filosofie Orientali e Occidentali.